Sei in : Home

Home

Il Progetto

Il Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare ha avviato nel luglio 2011, un progetto nazionale pilota per la misura della performance di sostenibilità della filiera vite-vino, a partire dal calcolo delle impronte dell'acqua e del carbonio con la partecipazione di alcune grandi aziende vitivinicole italiane (F.lli Gancia & Co, Masi Agricola, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Michele Chiarlo, Castello Montevibiano Vecchio, Planeta, Tasca d'Almerita e Venica&Venica), Università e enti di ricerca (Agroinnova, Centro di Competenza dell'Università di Torino, Centro di Ricerca Opera per l'agricoltura sostenibile dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, Centro di Ricerca sulle Biomasse dell'Università degli Studi di Perugia).

Il progetto, di durata triennale, creerà le condizioni necessarie per dare valore al vino italiano come "prodotto bandiera" dello sviluppo sostenibile in Italia e nel mondo.

In questo portale web sono disponibili i calcolatori Aria ed Acqua sviluppati dal Centro di Ricerca sulle Biomasse durante il periodo 2011-2013 all'interno della convenzione "Carbon & Water Footprint: sviluppo di algoritmi e software per la valutazione del Carbon Footprint nelle aziende vitivinicole".

Il pacchetto aggiornato dei calcolatori Acqua, TerritorioVigneto realizzati per il progetto VIVA "La Sostenibilità nella Vitivinicoltura in Italia" è disponibile all'indirizzo ufficiale del progetto www.viticolturasostenibile.org.

Separation

NEWS

App V.I.V.A.

V.I.V.A. è l’applicazione ufficiale gratuita per iPhone e per Android firmata dal ...